Stampa questa pagina

La De Sono per la stagione 2016-2017 ha ricevuto la Medaglia del Presidente della Repubblica per l'attività a sostegno dei giovani musicisti

Le borse di studio sono destinate a promettenti musicisti piemontesi, o che abbiano svolto parte dei loro studi in Piemonte, che intendono ampliare le proprie conoscenze musicali e completare la propria formazione frequentando corsi di specializzazione nazionali e internazionali.

Fin dalla fondazione la De Sono ha aiutato oltre 200 giovani a perfezionarsi con i migliori docenti nelle più prestigiose accademie musicali italiane ed estere (Basilea, Vienna, New York, Amsterdam, Parigi, Mosca, Londra, Los Angeles, ecc.).

Molti di loro sono ora musicisti affermati, alcuni come solisti, altri come prime parti in importanti orchestre quali l'Orchestra Filarmonica del Teatro alla Scala, l'Orchestra Sinfonica Nazionale della RAI, la Mahler Chamber Orchestra, l'Orquesta Sinfonica de Tenerife, l'Orchestre National du Capitole de Toulouse, l'Orchestra della Svizzera Italiana, la Sinfonieorchester Basel.

Dal 2013, con il contributo della Compagnia di San Paolo, è stata avviata una collaborazione con il Conservatorio «G. Verdi» di Torino, che prevede il conferimento di 3 borse di studio annuali a giovani musicisti iscritti al biennio del Conservatorio, che risiedono lontano da Torino.